Premio “Inventiamo una Banconota” – ed. 2019/20

News

Prende il via la settima edizione del Premio per la scuola “Inventiamo una
banconota”, promosso dalla Banca d’Italia e dal Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca.

Il tema scelto per quest’anno scolastico è: “Il valore della conoscenza”:
gli studenti delle scuole primarie e secondarie dovranno realizzare il
bozzetto di una banconota immaginaria sviluppando il tema della conoscenza
intesa in chiave
economico-finanziaria.
Le domande di iscrizione dovranno essere inviate entro il 27 gennaio 2020,
mentre i bozzetti dovranno essere presentati entro il 24 febbraio 2020.

Il Premio si svolgerà in tre distinte fasi di selezione:

1 fase) Nelle Filiali della Banca d’Italia chiamate a svolgere il ruolo di
capofila degli aggregati regionali (per l’aggregato Calabria/Sicilia,
quest’anno la Filiale capofila sarà Catania), sarà costituita una Giuria
che esaminerà tutti i bozzetti
presentati dalle scuole che risiedono nell’aggregato regionale e
selezionerà –  per la fase successiva del concorso – 9 Istituti, tre per
ogni livello d’istruzione, assegnando a ciascuno di essi un premio di
mille euro per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche.

2 fase) I bozzetti selezionati a livello interregionale verranno trasmessi
alla Giuria di esperti del Servizio Banconote della Banca d’Italia che
riceverà da tutte le Filiali capofila  un totale di 54 (18 bozzetti
delle scuole primarie, 18 delle scuole secondarie di primo grado e 18
delle scuole secondarie di secondo grado). La Giuria di esperti
selezionerà 3 bozzetti finalisti per ciascun livello di istruzione, per
un totale di 9 bozzetti.

3 fase)  Una rappresentanza, formata da tre alunni e un insegnante, di
ciascuna delle 9 classi selezionate dalla Giuria intermedia sarà chiamata
presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia in Roma per presentare
il proprio
lavoro a una Giuria finale composta da esperti anche esterni alla Banca
d’Italia. Quest’anno alle fasi finali di selezione saranno presenti
esperti dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato che potranno trarre
ispirazione dai bozzetti finalisti per la realizzazione di monete da
collezione.
Le tre classi vincitrici (una per ciascun livello di istruzione), oltre a
visitare lo stabilimento di produzione dell’euro, riceveranno una targa
ricordo e un assegno di 10.000 euro per il supporto e lo sviluppo delle
attività didattiche della propria scuola.

Nel confidare in un’ampia partecipazione, si rammenta che nella scorsa
edizione  l’aggregato regionale Calabria-Sicilia si è confermato al 3°
posto in Italia per numero di bozzetti presentati ( n.131, di cui n. 57 di
scuole calabresi);
la giuria,  riunitasi presso la Filiale di Catanzaro della Banca d’Italia
lo scorso 14 marzo, ha assegnato il premio da mille euro alle nove scuole
selezionate, tra cui cinque calabresi:

– IC Laureana Galatro Feroleto – Scuola Laureana – Laureana di Borrello (RC)
– Istituto Comprensivo “G. Moscato” – Scuola Primaria “G. Moscato” Gallina
– Reggio Calabria
– Istituto comprensivo “Roggiano Gravina / Altomonte” – Scuola Secondaria
di primo grado “G. V. Gravina” – Roggiano Gravina (CS)
– Istituto Istruzione Superiore LS-LC-LA – Liceo Scientifico – Rossano (CS)
– Istituto Tecnico Economico “V. De Fazio” – Istituto Tecnico Economico
“V. De Fazio” – Lamezia Terme (CZ)

Nella fase finale, poi il primo premio di 10 mila euro è stato assegnato
alla classe 5B dell’IC Statale “Laureana Galatro Feroleto” di Laureana di
Borrello, confermando gli ottimi risultati già registrati nelle
precedenti edizioni dalle scuole calabresi: nel 2017, infatti, è
risultato vincitore del primo premio destinato alle scuole secondarie di
2° l’Istituto di istruzione superiore Enzo Ferrari di Chiaravalle
Centrale; nel 2018 è stata nuovamente una scuola “elementare” calabrese a
primeggiare nella sua categoria: l’Istituto Comprensivo Statale di Taverna
“Don Lorenzo Milani”. Infine, il bozzetto presentato pure nella quinta
edizione del concorso (2018/19) dall’Istituto Comprensivo di Mirto Crosia,
è stato scelto per essere riportato nella copertina del bando di quella
edizione.

La Filiale di Catanzaro fornirà, ove richiesto, un supporto ai percorsi
interdisciplinari individuati dalle classi.
Cordiali saluti
p. IL DIRETTORE (S. Magarelli)

Marisa Mascaro
Referente regionale per l’educazione finanziaria
0961.893249

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *